martedì 27 gennaio 2009

RIFLESSIONI

Mi rendo conto che ultimamente sto trascurando parecchio il mio blog
Ma perchè? Per quale motivazione?
Forse non ho nulla da dire. Forse non trovo nulla che mi stimoli una discussione aperta.
Forse non mi piace l'idea che anche questo possa diventare un impegno, un obbligo.
O molto piu' semplicemente non avevo ancora posto al giusta attenzione a questo:

http://www.youtube.com/watch?v=XKPUdKLT-kQ

Bene. In realtà è una pubblicità che gira già da un po' di tempo, ma in tutta onestà non mi ero mai soffermata piu' di tanto a guardarla realmente.....
Ieri sera, nel convulsivo zapping per guardare il niente di x factor e l'assoluto buco nero del GF8 il guizzo che mi ha fatto sussultare dal divano me lo ha concesso proprio questo spot!
Solo questo basterebbe a riempire pagine e pagine di scritti su quanto sia becera la televisione italiana, ma non voglio spostare il centro dell'attenzione che deve rimanere saldamente attaccatto alla seguente riflessione:
beccare tuo padre vestito come platinette (il quale poi di figli non ne ha!) e truccato come moira orfei è la cosa piu' naturale del mondo, anzi sei piu' figo dei tuoi amici in macchina perchè lui vi farà mettere in lista per entrare nel locale?
Sono realmente caduti tutti gli schemi e questo ci rende pure felici?
Voglio poi viverlo questo tempo?

Ridatemi questa pubblicità

http://www.youtube.com/watch?v=IzlHz5oc3xU

E anche questa

http://www.youtube.com/watch?v=UKk4Zaw61eU

Con questo credo di aver risposto!!

12 commenti:

Callista ha detto...

Mi hai fatto morire di nostalgia!!!
Sigh...

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

La pubblicità della twingo a me piace, anche perché le ho dato un'interpretazione completamente diversa dalla tua.
Dal mio (probabilmente distorto) punto di vista la surreale "disinvoltura" con cui il figlio accetta la diversità del padre è una grande prova d'amore, sugellata dal sorriso timido e sorpreso del genitore.
Una dichiarazione del tipo: ti voglio bene e non mi vergogno di te di fronte ai miei amici.

ps: dici che sono troppo sentimentale?

Grissino ha detto...

Non riesco a caricare YouTube. Sará per la prossima. :-P

la bislacca ha detto...

Volpetta, lo so che oggi mi detesterai con tutte le tue forze, ma preferisco lo spot della Twingo. Ma per una semplicissima ragione: odio le famiglie zuccherose del mulino bianco. ;-)
Un bacio.

Baol ha detto...

Sì, credo tu abbia perfettamente ragione :)

Ciao Volpe!

la volpe ha detto...

@callista: mi spiace, ma non si puo' tacere davanti certe cose...

@jane: cara, vedo molto piu' sentimento nello scoiattolo della vigorsol che scorreggia che sotto il ciuffo di quel "Papa?!...papà mi fai mettere in lista?"
Ebbene Si. Il tuo, è un problema da affrontare seriamente! :)

la volpe ha detto...

@grissino: peccato...ti sei perso un pezzo della nostra storia.

@bislacca: guarda che neanche io ho avuto una famiglia alla mulino bianco, ma cio' non toglie che è quell'idea di famiglia che intendo costruire. Se poi ci riesco è un altro paio di maniche....:P
p.s. non ti odierei mai. bacioni

la volpe ha detto...

@ baol: ogni tanto è bello risentirti.
Ti faccio notare quanto sono stata "famme fatal" con quel "ogni tanto"... bacioni

segn123 ha detto...

Scrive è prima di tutto un piacere...

Ciao
Francesco
www.francescogreco.splinder.com

Grissino ha detto...

Ecco, son riuscito a vederlo. A me ha fatto sorridere!
:-D
Gli spot Barilli erano pure carini ma li facevano girare tanto che diventano come quelli del Dixan: odiosi!

Ecco, lo scoiattolo che spegne l'incendio come hai detto tu, a me scandalizza di piú. Perché c'é una volgaritá inutile. Cosa che invece non c'é nella pubblicitßa Twingo. Perché (purtroppo, nel senso che non sono normali) capitano pure queste cose nella vita.

Baol ha detto...

famme fatalissime (ma si scrive così? :P )

Ciaoooooooo

la volpe ha detto...

@baol: credo che la forma corretta sia famme très fatal, ma la sostanza l'hai centrata in pieno.
a bientot mon cher, t'embrasse fort